domenica 28 febbraio 2010

Mangia che ti passa

Lo scioper della fame e' inflazionato. Fossi in Emma passerei al cilicio.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

...solo in Italia e grazie a Pannella.
Volete dare un "segnale forte", come si dice oggi?
Fate lo sciopero della verbosità (eccioè, detto in parole poverissime, "tappatevi quella caz... di bocca per un periodo di tempo indeterminato"): QUELLA SI che sarebbe un vero Atto di Forza (alla Schwarzenegger dei tempi d'ora...).

A certa gente, poi, smettere di magnare per qualche tempo non può far che bene...

Stefano Cicetti ha detto...

E' piu' facile non mangiare che non parlare, per i radicali. Digiuno ergo sum? L'uomo e' cio' che non mangia?