martedì 27 gennaio 2009

La notte della Memoria

L'unico commento non banale ne' troppo strumentale che ho letto oggi sulla Memoria. Per antonomasia.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Le tue sono riflessioni molto interessanti, profonde e ben scandite, in fondo quasi musicali (nella loro comunque palese amarezza e drammaticità). Almeno: io le leggo così, poi posso sbagliare. Comunque questi tuoi passaggi-pensieri hanno il sapore dell'Intelligenza messa in moto; non sono solo parole in libertà. Peccato che l'Intelligenza (e la Sensibilità), oggi, non contino un cazzo.
Un Saluto!

Stefano Cicetti ha detto...

Non contano un cazzo come l'America di Obama, che pure continuiamo ad amare ed odiare. Il Tuo commento mi ha emozionato, e piu' che l'encomio pote' lo stile. Mi emoziono ancora di fronte ad una maiuscola opportuna, una punteggiatura ineccepile e un punto e virgola.
Anche il punto e virgola, emulando l'America, non conta piu' un cazzo. Ma titilla il mio senso estetico, e questo e' cio' che conta.
Merci beaucoup.