giovedì 24 giugno 2010

Di chi è la colpa

Il pallone che va dove gli pare, l'Africa che e' povera, Bruno Pizzul che ancora campa. L'arroganza di Lippi, il fastidio delle vuvuzelas, il sole contro, la Lega cinica. L'ernia di Buffon, le gaffe di Cannavaro, l'Inter che vince tutto ed e' tutta straniera, i più bravi non convocati. Tanto cuore che fa rima con terrore e orrore.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

GODO!!!!

Undici miliardari straviziati e bolliti, guidati da un povero pistola, arrogante e presuntusoo, ridicolizzati da una squadra che, in Valore Assoluto, equivale al nostro Ascoli (che mi perdonino i Tifosi Marchigiani).
E prima, usando lo stesso parametro, avevamo pareggiato con equivalenti di Chievo (il Paraguay) e SPAL (la Nuova Zelanda).
Io GODO, e non mi vergogno di pensarlo, dirlo e scriverlo! Essì: perchè io, domani, dovrò fare a cazzotti con le bollette (che due Lauree non sono riuscite nè nriescono a pagarmi...), ma LORO, i fottutissimi privilegiati miliardari pallonari, dovranno schivare pommarole e uova marce. E questo gli BRUCIA, oh, e se gli BRUCIA!!!

Ahahahahahahahahahahahahah!!!! Povera Italia e poveri Italioti filo-Lippini!!! Ahahahahahahahahah!!!!

Anonimo ha detto...

...dimenticavo... Di chi è la "colpa"? Ma è ovvio: in questo Paese, la "colpa" - se si è privilegiati e strafottutamente ricchi - è di nessuno. Al limite, del tempo, delle trombette, delle congiunzioni astrali, dell'erbetta, del pallone, di mio nonno buonanima....etc

Insomma: la "colpa" NON è LORO (i bollitoni di mastro lippi)!!!

Tristezza....

Stefano Cicetti ha detto...

Sfracelli d'Italia / l'Italia s'è mesta / con l'elmo di Sfigo / s'è rotta la testa / ma quale vittoria / han perso la gloria / che tornino a Roma / Iddio li castigò