giovedì 5 agosto 2010

Partiti e vizi capitali

Qui Langone faceva un'analisi politica delle elezioni europee basata sui vizi capitali. La ripetiamo per questa crisi estiva, a partiti scombinati: la Superbia (Fini) vuol logorare insieme all'Invidia (Casini) la Lussuria (Cav.), sempre a braccetto con l'Ira (Bossi); l'accidia (Bersani) non s'e' ancora organizzata, sempre piu' in balia di Avarizia (Di Pietro) e Gola (Vendola).

1 commento:

Stefano Cicetti ha detto...

Seghette freudiane di mezza estate.

"Alla pari di quasi tutti gli italiani, il premier pensa che gli italiani siano una massa di bricconi ingovernabili se non da una simpatica tirannia".

http://www.ilfoglio.it/soloqui/5924?