domenica 23 novembre 2008

Poesia minimissima

Ne ho lette diverse, sono liriche e profondissime.

Al party
Le fante
son tante
le coche
poche

Rischio estinzione
Le mante
son tante
le foche
poche

Indole animale
I gatti
son matti
i cani
sani

Sotto l'albero
La bici
fa felici
il treno
meno

Restare bambini
Il gioco
dura poco
l'incanto
tanto

Alla Ford
La Fiesta
resta
la Ka
va

Faccende domestiche
La ragazza
ramazza
l'ava
lava

e poi la piu' corta:
Fiera, a Milano
A pero
c'ero
a Rho
no

e poi la piu' bella:
Stitichezza
Al cesso
sto spesso
ma vado
di rado

1 commento:

Stefano Cicetti ha detto...

Dover scegliere casa fuori Milano
Dio
mio:
Rho?
No!

Dover scegliere casa fuori Ferrara
Dio
mio:
Ro?
No!

La sodomia come eventualita' del vissuto
Ehi
Si'?
Tie'
Ahi!
Non c'e' la rima ma e' troppo poetica lo stesso